mer 29 set | Palermo

HOME SWEET HOME

Installazione fotografica en plain air di Adrián Castañeda.
Evento gratuito
HOME SWEET HOME

Time & Location

29 set, 18:00 – 02 ott, 22:00
Palermo, Via Paolo Gili, 4, 90138 Palermo PA, Italia - Piazza Bausch

About The Event

invitato al Mercurio Festival da Jorge Isla.

SINOSSI

I centri di detenzione per stranieri sono il luogo dove una parte importante di migranti finiscono la loro strada. Secondo la legge, sono definiti come centri o stabilimenti pubblici di natura non penitenziaria, ove vengono trasferite e messe a disposizione dell'autorità le persone che si trovano in una situazione di soggiorno irregolare nel Paese. Sono quindi spazi amministrativi il cui scopo è confinare e custodire persone di un altro Paese prive di documenti di soggiorno o per le quali è stato aperto un fascicolo di espulsione.

Questi sono luoghi dove i Paesi sviluppati con flussi di immigrazione rinchiudono le persone mentre gestiscono il loro ritorno. Innocenti condannati, cittadini che hanno commesso l'errore di non rispettare un confine.

Dobbiamo interrogarci sulla necessità di mantenere queste carceri attive, luoghi opachi in cui la violenza fisica e psicologica domina come qualcosa di quotidiano. E l'esistenza di queste infrastrutture non è né obbligatoria né necessaria, è sicuramente un'opzione politica, all'interno di una politica migratoria comune in Occidente che, come tutto il resto, serve solo al proprio sistema capitalista, che cerca di trasmettere un messaggio di pugno forte e controllo dei flussi migratori. I Cie sono quindi un tassello fondamentale nelle manovre repressive dell'Europa di fronte a ciò che considerano inutile per il loro mercato del lavoro, senza preoccuparsi di cosa queste persone hanno lasciato o di cosa li aspetta, non essendo altro che una forma di razzismo istituzionale.

Per contribuire alla creazione di una coscienza sociale che metta in discussione l'esistenza di questi carceri, l'opera di Adrián Castañeda si propone di pubblicare un ampio database visivo che raccolga ognuno dei questi punti di detenzione che sono operativi, in procinto di operare o che temporaneamente hanno cessato la loro attività in Europa. Un lavoro di documentazione di oltre 500 immagini sviluppato interamente con l'applicazione Google Street View da Global Data Progetto di detenzione, Organizzazione senza scopo di lucro con sede a Ginevra che promuove i diritti umani delle persone che sono state detenute per motivi legati alla loro condizione di non cittadino.

BIO

Adrián Castañeda (Salamanca, 1990). Laureato in Belle Arti presso l'Università di Salamanca, Tecnico Superiore in Scultura e Master in Produzione Artistica presso l'Università Politecnica di Valencia. Residente alla Fondazione BilbaoArte nel 2017, il suo lavoro è stato esposto a Las Naves Espai d'Innovació i Creació de Valencia, Palacio de Quintanar a Segovia, ABM Confecciones de Vallecas, Sala Amadís de Injuve a Madrid, all'ESDIR di Logroño, Espacio Periferia di Granada o nel Pireo, in Grecia, tra gli altri.

Considera la sua pratica artistica come una macchina per la creazione del pensiero critico. Affronta diversi aspetti legati al potere e ai suoi meccanismi di egemonia, alla gestione europea dei flussi migratori o alla coscienza di classe. Come strategia, una costante appropriazione di elementi simbolici, l'uso delle parole e la decontestualizzazione degli oggetti, giocando con la polemica, l'ironia e la satira. Cerca di sviluppare un lavoro che ci inviti a soffermarci a riflettere sull'attuale panorama sociale, politico e democratico.

Share This Event