top of page

mer 24 lug

|

Averna Spazio Open

ITALIA-BRASILE 3 A 2 Il ritorno

di e con Davide Enia | musiche in scena Giulio Barocchieri, Fabio Finocchio | luci Paolo Casati | suoni Paolo Cillerai

ITALIA-BRASILE 3 A 2 Il ritorno
ITALIA-BRASILE 3 A 2 Il ritorno

Time & Location

24 lug 2024, 21:30

Averna Spazio Open, Cantieri Culturali Alla Zisa, 90135 Palermo PA, Italia

About The Event

produzioneTeatro Metastasio di Prato, Fondazione Sipario Toscana

collaborazione alla produzione Fondazione Armunia Castello Pasquini Castiglioncello - Festival Inequilibrio

SINOSSI

Nel 2022 ricorre il doppio anniversario del quarantennale della partita al Sarrià di Barcellona, stadio che oggi non esiste più, e del ventennale del debutto dello spettacolo Italia-Brasile 3 a 2. La nuova messa in scena rivisiterà il testo originale, nuove saranno la regia, le luci, le musiche. Il mondo è cambiato, diverse sono le urgenze, i vuoti urlano più dei pieni. I tempi sono cupi, si profila un conflitto sociale durissimo, il COVID e l'esperienza del lockdown hanno segnato uno spartiacque che rimette in discussione lo stesso dispositivo teatrale, la sua urgenza, il suo fine. 

Italia-Brasile 3 a 2 opera su un doppio binario. Il primo è quello della coscienza collettiva, tramite il ricordo di quell'evento specifico, la partita del mondiale del 1982, che segna un atto identitario e comunitario. Il secondo binario è quello della coscienza intima, ovvero l'operazione privata di scomposizione e ricomposizione dei temi e dei sentimenti affrontati, rapportandoli al proprio vissuto personale. La partita epica della nazionale contro il Brasile diventa uno strumento liberatorio, il suo ricordo è intriso di gioia e questo restituisce al dispositivo teatrale il suo ruolo di costituente della coscienza comunitaria. E poi, c'è qualcosa che appartiene a una dimensione più profonda e misteriosa, legata a doppio filo con l'essenza del teatro stesso: il rapporto tra i vivi e morti. La presenza di chi non c'è più continua a vibrare da questa parte della vita, si impone nella memoria, segna traiettorie nel futuro. A differenza di quando si debuttò nel 2002, sono morti tanti protagonisti di questo lavoro: è morto Paolo Rossi, è morto Enzo Bearzot, è morto Socrates, è morto Valdir Perez, è morto lo zio Beppe. Eppure i loro occhi, le loro voci, le loro gesta continuano a ripresentarsi come presenze vive, scena dopo scena, parola dopo parola, gol dopo gol, schiudendo le porte dell'inesprimibile, invitando ad abbandonarci al mistero, permettendoci di scorgere ciò che brilla nel buio e non fa male.

Davide Enia (Palermo, 1974) è un regista, drammaturgo, attore e scrittore. Ha vinto alcuni tra i più importanti premi nazionali e internazionali (Premio Ubu, Premio Tondelli, Premio Le Maschere del Teatro, Premio Mondello, Prix du Premier Roman Etranger e Prix Brignoles in Francia). I suoi lavori teatrali sono Italia–Brasile 3 a 2 (2002), maggio ’43 (2004), L’abisso(2018). È autore dei romanzi Così in terra (2012) e Appunti per un naufragio (2017). Dal 2022 è artista residente al Piccolo Teatro di Milano.

Tickets

  • UNICO

    15,00 €

Totale

0,00 €

Share This Event

bottom of page