gio 30 set | Palermo

OGGI È IL MIO GIORNO PIÙ BELLO

Installazione permanente di Alessandra Tudisco.
Evento gratuito
OGGI È IL MIO GIORNO PIÙ BELLO

Time & Location

30 set, 18:30 – 22:00
Palermo, Via Paolo Gili, 4, 90138 Palermo PA, Italia - Da Ingresso Cantieri a Spazio Franco

About The Event

invitata al Mercurio Festival da Gianluca Concialdi.

SINOSSI

La figura del quadrupede è stata finora protagonista delle mie pitture.

Le donne raffigurate in quadrupedia sono testimoni di un fenomeno psichico che io definisco dissociazione.

La loro posizione asseconda la necessità psicofisica di un ritorno all’origine e il desiderio di sostegno e appoggio. Le Quadrupedi evolute si siedono.

La donna gravida di sé stessa si espelle in una rinascita ragionata. Le tinte dolciastre e vischiose sono lucide

verso il proprio interno.

La vischiosità della glassa è intesa come vischiosità della placenta da cui separarsi dopo una lunga gestazione.

La torta di compleanno è collante nutriente, gelatinoso, zuccheroso, plasma materno; è simbolo

dell’annidamento, ovvero il processo durante il quale porzione embrionale e porzione materna si uniscono

formando la placenta.

La torta diviene così annidamento, cordone ombelicale, e dialogo organico che avviene tra le due parti.

La mia recente ricerca sui passaggi organici umani e le riflessioni su alcune fasi psichiche e corporee, affondano le loro radici in un immaginario simbolico infantile, dal quale ho recuperato il tema della torta e della festa. Questo immaginario collettivo, fluido e vaporoso, dialoga ora con i processi evolutivi che ci accompagnano in età adulta, connotata invece dal peso della nostalgia per una leggerezza irrimediabilmente compromessa. La torta, dall’apparenza appiccicosa e lucida è trasportata e sorretta collettivamente da creature che non sono più chinate verso il suolo, ma si muovono in una camminata che ha un preciso inizio ed una precisa fine.

BIO

Nata nel 1998 a Catania e cresciuta a Torino, dal 2018 vive e lavora a Palermo, dove frequenta il terzo anno

di Accademia di Belle Arti.

Nel 2018 ha partecipato alla terza edizione di Here (Here al Cubo, Torino) in cui ha esposto in una delle stanze della Cavallerizza Reale una raccolta di disegni sulle pagine di Mousse Magazine. L’anno successivo la Galleria delle Donne (Torino) ha ospitato la sua prima mostra personale “Da vicino nessuno è normale”.

Nel Gennaio 2021 ha partecipato alla residenza artistica presso la Kunsthaus Stove (Germania), dove si è consolidata la ricerca su passaggi organici umani, la riflessione su alcune fasi psichiche e corporee. Dissociazione, Annidamento, Appartenenza, Individuazione, Evoluzione, raccontati dal corpo femminile, madre di tutti questi processi.

Share This Event